Conoscete il significato di queste 10 parole?

Oxford Dictionary Online

Oxford Dictionary Online

I neologismi in informatica sono all’ordine del giorno. Molto spesso non si fa nemmeno in tempo a creare parole nuove per le nuove tecnologie. Come dicevo amo le citazioni, in una frase si condensa un significato:

Il mondo era così recente, che molte cose erano prive di nome, e per citarle bisognava indicarle col dito.
[Gabriel García Márquez, Cent’anni di solitudine, Mondadori, 1982.]

Ciò che nasce da internet, dall’uso del computer e delle tecnologie di massa è infatti così diffuso che, proprio per evitare di indicare con il dito, ha dato vita a un suo proprio linguaggio, registrato anche dal prestigioso e aggiornatissimo Oxford Dictionary Online. In particolare l’ultimo aggiornamento datato Agosto 2013, è la prova di come il linguaggio si rinnovi per effetto anche di termini provenienti dal mondo dell’informatica. Tengo a precisare che il linguaggio evolve, si trasforma e si rinnova non solo a causa dell’evoluzione tecnologica, ma più genericamente a causa del cambiamento delle abitudini e dei costumi. Questo concetto è ben spiegato dal responsabile di Oxford Dictionary Online: “L’aggiunta di nuove parole, significati e frasi all’Oxford Dictionary Online avviene dopo aver raccolto un tale numero di prove indipendenti e provenienti da diverse fonti che ci confermi che queste espressioni sono effettivamente diventate di uso corrente”. Riporto alcune delle espressioni più significative, avranno una diffusione tale che sarà opportuno iniziare a capirne bene il significato prima possibile! In corsivo alcune considerazioni personali.

1)BYOD: abbreviazione di “Bring Your Own Device”, l’atto di portare e utilizzare computer o altri device digitali personali sul e per il lavoro, con tutte le opportunità e i pericoli che può comportare per l’ambiente aziendale. (Tenere il nostro smartphone personale separato dalla vita lavorativa è sempre più difficile, visto il grado di interazione che ci consente. Il telefono non serve più solo per parlare, è uno strumento per comunicare, con tutte le implicazioni e le sfumature che questo comporta. La produttività lavorativa sicuramente beneficia di questo, ma la necessaria sicurezza che la rete aziendale deve avere un poco di meno. Se volete una soluzione a questo problema possiamo parlarne, oppure chiedete al concessionario Buffetti più vicino. Vi proporrà una soluzione di controllo remoto dei device affidabile ed economica.)

2)Click and collect: modo di fare acquisti che consiste nell’ordinare la merce sul sito internet o app del negozio e poi ritirarla di persona al punto vendita; (Un notevole esempio di questo comodissimo modo di acquistare è quello del sito http://shop.buffetti.it vista la diffusione capillare dei negozi non è difficile trovarne uno vicino a casa. Si ordina sul web, si fa recapitare la merce al negozio, si passa a ritirare la merce a proprio comodo e senza pagare le spese di spedizione.) 

4)Hackerspace: luogo in cui gli appassionati di informatica e tecnologia possono radunarsi per lavorare su progetti comuni  e scambiarsi informazioni;

5)Internet of things (IOT): la prossima evoluzione della rete per cui singoli oggetti saranno connessi a internet e forniranno informazioni interattive; (Può sembrare folle che il proprio frigorifero o la lavatrice siano collegati ad internet, controllabili tramite pc o smartphone ed in grado di fornire dati relativamente al tipo di utilizzo che ne facciamo. Quanto ci sarà utile? Quali implicazioni etiche, di privacy e sociologiche ci dovremo aspettare? Dite la vostra sui commenti!!)

6)MOOC (Massive Open Online Course): corsi via internet gratuiti accessibili a un grande numero di persone; probabilmente derivato dalla precedente espressione MMOG (Massively Multiplayer Online Game: gioco online per una grande quantità di giocatori in contemporanea, come League of Legends o World of Warcraft);

7)Phablet: device dalle dimensioni intermedie tra uno smartphone e un tablet, con uno schermo compreso tra i 5 e i 7 pollici; (Come dicevo prima, il telefono non è più inteso “solo” come uno strumento per parlare, essendo diventato uno strumento per comunicare in senso lato è logico che i tasti fisici debbano lasciare spazio al display, meglio se un pochino più grande.)

8)Selfie: autoscatto fotografico realizzato con smartphone o webcam e caricato sui social network; (Ricordo quando si andava dal fotografo per lo scatto della foto tessera per la carta d’identità o la licenza di pesca. Sembra passato un secolo ma vi assicuro che non sono così vecchio! Per capire quanto questa pratica sia diffusa basta cercare selfie su google immagini. Purché siate maggiorenni.)

9)TL;DR (Too long didn’t read): commento a un testo online troppo lungo che per questo motivo non è stato letto; (E’ il mio grande problema! Quando inizio a scrivere un post sono preso e non penso alla sintesi, sempre più necessaria vista la frenesia moderna. Se mi dilungo troppo fatemelo notare nei commenti, magari proprio con un TLDR!!)

10)Unlike: gesto del ritirare il segno di approvazione precedentemente dato a una pagina o un contributo web, dal comando Like ‘Mi piace’ di Facebook.

This entry was posted in Formazione, InFormazione and tagged , , . Bookmark the permalink.

Rispondi